Grambois

Nel Parco naturale regionale del Luberon, dominante a 370m di altitudine la valle del Èze, Grambois con le sue viuzze e la sua fontana centrale hanno conservato il suo carattere provenzale. Grambois che è classificato "villaggio infiorato" conta 1135 abitanti.

La prima traccia del nome di Grambois è si "terra de Garambodane" in1027.

A vedere a Grambois:

-L'eremitaggio del santo Pancrace XVIIe secolo e la sua cappella classificata Monumento storico non sono aperti al pubblico ma dall'epidemia di peste degli anni 1720 a 1722 una processione annua alla cappella è organizzata il seguente domenica il 12 maggio.

-La chiesa Notre-dame de Beauvoir. La più vecchia menzione dell'edificio data di 1096, è allora un edificio molto modesto. Sarà ingrandito col passare del tempo ma in 1708, la volta crolla seguito ad un terremoto. Le parti alte sono ricostruite e la facciata attuale è edificata così come il campanile. Al XIXe secolo si installerà il campanile di ferro battuto.

 

-Il Castello. Nell'agosto 1590 questo edificio fu eretto in luogo e ponga del castello originario distrutto prima di 1290 e di cui non resta nessuna traccia. La facciata fu rimaneggiata verso1730. Nei loro tempi Sig.ra di Sévigné e la sua ragazza Sig.ra di Grignan, così come Mirabeau soggiornarono.

-Il Bastione. Datando di 1377 e spessi di due metri. Sulla facciata nord del bastione si trova una torre rettangolare sormontata di un barbacane chiamato il Tourrache. Al XVIIe e XVIIIe secoli era una casa consolare.

-La fontana del posto della chiesa che data di1879. Qui il cineasta Yves Robert girò due scene del suo film "La gloria di mio padre" secondo il libro di Marcel Pagnol; la parte di pétanque ed il ritorno della famosa caccia ai bartavelles. Dalla fontana è battezzata "Fontana dei Bartavelles."

-Fontverane.

Molto vecchia fontana localizzata all'est del villaggio riparato sotto una volta, l'acqua cade in una vasca pianificata in lavatoio di cui l'eccesso alimentava una volta dall'altro lato una vasca della strada.

-Fontsausse.

Tutto tanto anziana questa fontana alimenta un piccolo lavatoio.

 

-La Casa degli Ospedalieri (XIIIe, XIVe e XVe secoli), rue Jaousé de Fouentviérano, la croce di Malta accerchiata ed incisa sulla facciata.

-L'oratorio Notre Dame de la Miséricorde del 1851 è localizzata sul D33 al livello della forca che conduce a destra verso Mirabeau ed a sinistra verso Beaumont-de-Pertuis.

-L'oratorio Saint-Joseph localizzato nella valle al livello del “chateau des Pradines” è il solo dei cinque oratori di Grambois a non essere dedicato alla Vergine.


Rechercher:

Paradou 2017
EXPOSITION Château de La Tour d'Aigues « Céramiques contemporaines : éloge de la matière »

Sortir:

Le Luberon 31, rue Giraud 84120 Pertuis
Le Cigalon Cours Pourrieres 84160 Cucuron
Théâtre de Pertuis, du Luberon et du Val de Durance
Cinéma d'art et d'essai itinerant la Strada
Prism formation conseil entreprise